Ricomincia il percorso casalingo, per il 2021, della Vaporart bernareggio che affronta in casa la Moncada Energy Group Agrigento. Sfida senza dubbio di grande fascino tra due delle squadre più accreditate per il primo posto del girone. Vista l’assenza per squalifica di Laudoni coach Cardani si affida a Gatti in quintetto con Baldini, Todeschini, Aromando e Ka.

PRIMO QUARTO – 5-0 di parziale pronti via per i reds che aggrediscono forte la partita grazie ad Aromando e Todeschini mentre Agrigento risponde con cinque punti in fila di Grande e trovando anche il sorpasso con Chiarastella. Inizio emozionante con il botta e risposta tale due squadre con tripla di Baldini e penetrazione di Rotondo. Primo quarto con nessuna delle due formazioni a riuscire ad avere la meglio con i siciliani forti in contropiede mentre i reds cercano il pick&roll ed il gioco sotto canestro. Minuto per coach Cardani e Bernareggio che decide di alzare il ritmo in transizione anche se Agrigento riesce a trovare scarichi facili da tre in contropiede. Aromando trova il gioco da tre punti a 30” dalla fine che da il +1 reds ma Agrigento risponde con i liberi di Saccaggi: ultimo pallone in mano a Quartieri che trova due liberi entrambi convertiti. Primo quarto 26-25 reds.

SECONDO QUARTO – Seconda frazione che si apre con un long two di quartieri ma con i padroni di casa che sprecano moltissimo in termini di palle perse. Agrigento ne approfitta per scappare via con un 2-9 di controparziale concluso dalla tripla di Ragagnin. Ci pensa Aromando a stoppare l’emorragia con un bell’appoggio di sinistro a canestro e con coach Catalani subito a chiamare minuto per tenere l’inerzia del match. Non escono bene entrambe le squadre con il primo canestro di Aromando, un liberi, solamente dopo due minuti dal rientro in campo per il 31-37. Due punti di Tsetserukou e palla recuperata da Baldini, che si conquista anche due liberi convertiti che potrebbe rimettere in moto Bernareggio se non fosse per un Veronesi mortifero da tre che ricaccia subito indietro i reds. Bernareggio però non molla mai e trova con Tsetserukou una tripla subito però annullata dal tiro da tre di Grande. L’incapacità di riuscire a costruire un parziale condanna i reds al 41-48 a 5” dalla fine del quarto. Ancora una volta ultimo tiro nelle mani reds con Todeschini che tenta la tripla sputata però dal ferro.

TERZO QUARTO – Anche la terza frazione si apre con il canestro di Quartieri ed il canestro di Tsetserukou, scatenato, bravo a conquistarsi anche il fallo antisportivo a favore in contropiede, senza però convertire i liberi. Grande prima e Veronesi poi rimettono le distanze tra le due squadre con i reds, per la prima volta nell’incontro, sulla doppia cifra di svantaggio (45-55). I reds provano il press difensivo a tutto campo, rischiando qualcosa ma riducendo lo svantaggio grazie a Todeschini. Agrigento è però brava a punire ogni distrazione difensiva con Chiarastella in appoggio. La Vaporart riesce a tornare sempre sul -5 prima di essere ricacciata indietro addirittura fino al massimo svantaggio di -12 (58-70). Agrigento fa della sua abilità da tre la sua arma migliore, indirizzando il quarto con tre triple in fila che spezzerebbero la schiena a chiunque. Ci prova Ka con una schiacciata barbara a ridare ossigeno in una frazione che si conclude 63-73. Ben quattro le triple dei siciliani.

ULTIMO QUARTO – Quattro punti in fila del solito Tsetserukou in quarto finale che promette scintille. Grande risponde presente dalla media ma Tsetserukou è un leone per i reds che collezionano un 6-2 a favore nei primi 3’. E’ ancora Grande però con tre triple consecutive (5/9 da 3 punti) ad affondare subito le speranze della Vaporart. L’ultimo quarto diventa così un esercizio di stile con le triple di Agrigento ed una Bernareggio sempre costretta ad inseguire. Al fischio finale è 78-94. Prima sconfitta casalinga della stagione per i reds che, tra le mura amiche, non perdevano da quasi un anno (Febbraio 2020 vs Padova) ma che avranno subito la possibilità di riscattarsi, la prossima settimana, contro Torrenova.

TABELLINO

VAPORART BERNAREGGIO

Ka 2, Ghedini, Radchenko, Pirola, Aromando 16, Todeschini 14, Tsetserukou 22, Quartieri 10, Tosi, Almansi 2, Baldini 12, Gatti.

MONCADA ENERGY AGRIGENTO

Rotondo 10, Grande 26, Cuffaro, Costi, Chiarastella 9, Ragagnin 10, Saccaggi 22, Veronesi 13, Peterson 4, Mayer.

Ufficio Stampa

Niccolò Arenella