Decisiva gara-5 tra la Vaporart Bernareggio e Rekico Faenza dopo un botta e risposta di vittorie casalinghe tra le due formazioni. Partita tesissima vista la posta in palio e con i reds vogliosi di riscattare le ultime due brutte uscite. Coach Cardani decide di affidarsi nella quasi totalità al quintetto tipo con Todeschini, Baldini, Laudoni e Aromando con il cambio di Ka al posto di Tsetserukou.

PRIMO QUARTO – Partono forte i reds in un quarto condotto subito molto forte grazie ad un Baldini scatenato, 14 punti solo nel primo quarto per il capitano “In the zone”, che porta i reds anche sul vantaggio in doppia cifra. Faenza non molla rispondendo con la coppia Ballabio-Filippini e tornando fino al -4. Ci pensa Gatti a chiudere il quarto con la bomba che sancisce il 27-20.

SECONDO QUARTO – Anche la seconda frazione si apre con una tripla, Almansi specialità della casa, risponde Faenza con il gioco soprattutto in post a tentare di caricare di falli i reds che comunque tengono botta. Passa a zona Faenza ma viene subito colpita ancora da Almansi nell’angolo, ben cercato da un’ottima circolazione di palla da parte degli uomini di Cardani che si portano sul +10 (34-24). Fallo antisportivo su Baldini, che converte un solo libero, palla in mano alla Vaporart che trova dalla media con Laudoni. I reds dilagano scappando fino al +21 finale con Almansi, in questo secondo quarto, grandissimo protagonista 13 punti e 4 rimbalzi che sanciscono, all’intervallo lungo, il 54-33.

TERZO QUARTO – Imprecisa la Vaporart in apertura di terzo quarto, non meglio Faenza invero, ma ci pensa Laudoni, bomba fuori tempo, ad aumentare il parziale. Petrucci risponde a Laudoni ma il numero 8 si prende la scena caricandosi la squadra sulle spalle con un’energia da playoff. La tensione deve comunque rimanere alta e quando Pierich trova la tripla, in transizione inspiegabilmente libero, Cardani chiama subito minuto. Bernareggio non molla trovando grande energia da Gatti, ottimo dalla panca, ed autore degli ultimi due punti reds del quarto che termina sul 71-52.

ULTIMO QUARTO – I reds non partono bene nell’ultima frazione e vengono svegliati da un canestro in entrata di Almansi e dalla sua successiva schiacciata a due mani: questa sera classe 2002 solo sulla carta d’identità perché gioca da veterano. Baldini segna il jumper della personalità, 77-54 reds e minuto di coach Serra con 6’ ancora da giocare. Faenza spara a salve, Quartieri no: tripla dall’angolo del +28 (82-54) in una partita che ormai ha valore solo da punto di vista simbolico. Al PalaReds finisce 85-63, magistrale prova di forza per Bernareggio che ora dovrà portare il suo enorme cuore al secondo turno contro Livorno.

TABELLINO:

Ka 4, Radchenko, Laudoni 18, Aromando 1, Todeschini 4, Tsetserukou 4, Quartieri 7, Trassini, Almansi 20, Baldini 17, Giorgetti, Gatti 10

Ufficio Stampa

Niccolò Arenella