E’ arrivato il giorno della finale per la Pallacanestro Bernareggio, alla Milwaukee Dainelli Arena di Cento, un giorno storico per i reds. Avversari di oggi la pallacanestro Nardò che in semifinale ha eliminato Rieti. Non cambia il quintetto coach Cardani affidandosi sempre ai suoi pretoriani Todeschini, Baldini, Laudoni, Aromando e Diouf.

PRIMO QUARTO – Avvio inatteso per i reds per la tripla di Diouf, solo e senza paura, con i reds che sfruttano subito un’ottima difesa in post scappando,  grazie ai punti di Laudoni e Aromando, sul 14-7. Nardò si affida a Dip sotto canestro ma in questo avvio la Vaporart trova il canestro con continuità. I pugliesi si rifanno sotto con i liberi di Petrucci ed il gioco sui lunghi arrivando fino al -3: 22-19. Nel momento del bisogno il veterano Quartieri risponde presente con una tripla dall’alto coefficiente di difficoltà che rimanda sul -6 Nardò. Bjelic risponde con un altro tiro da 3 punti, ultimi 21” palla in mano ai reds Baldini guadagna e converte due liberi che mandano al primo riposo sul 27-22.

SECONDO QUARTO – Ancora Modo Diouf ad aprire le danze con quattro punti che allungano sul +9 (31-22) massimo vantaggio reds. Il solito Dip trova due punti “in the paint”, Ka non converte da sotto e Nardò trova rapidamente il modo di tornare sul -3. Antisportivo fischiato a Todeschini, molto molto dubbio, Dip converte un libero in un momento difficilissimo per Bernareggio. Come un eroe dei fumetti arriva Laudoni che appena entrato in campo piazza la tripla, si lancia per terra a recuperare un pallone vagante lanciando Diouf che appoggia, 5-0 di parziale time-out pugliese. I reds tornano in campo con una difesa press che permette ad Almansi di appoggiare comodo da sotto sul recupero. Laudoni da sotto aumenta il parziale, Nardò sbaglia ancora i liberi, Almansi trova il long-two: 11-0 reds. Burini ferma l’emorragia con un libero ma Quartieri fa vedere i muscoli con il jumper 13-1. Petrucci rianima Nardò con la tripla ma la Vaporart è fortissima a rimbalzo oggi guadagnandosi molti secondi tiri ma la seconda tripla di fila di Petrucci costringe Cardani al time-out. Ci pensa Baldini a trovare due punti provvidenziali, Tsetserukou entra in partita con quattro punti di pura potenza 6-0 di parziale interrotto dal 2+1 di Bartolozzi. Ultimo tiro per i reds con Modou che raccoglie il rimbalzo e converte allo scadere. All’intervallo lungo 52-39 reds. Impietoso il dato dei tiri liberi solamente 4 per Bernareggio contro i 18 avversari. Devastanti a rimbalzo i reds con ben 28 recuperi contro i 13 pugliesi. 

TERZO QUARTO – Nardò non ha voglia di essere vittima sacrificale e trova subito due triple, intervallate da un gioco da tre punti di Laudoni. Il numero 8 della Vaporart mostra grande abnegazione lanciandosi su tutti i palloni vaganti e favorendo la rimessa che innesca Todeschini dalla media. A metà del quarto il vantaggio reds è sempre in doppia cifra con Tsetserukou che lancia sul +12 i reds (63-51). Bernareggio con problemi di falli sui lunghi, Diouf e Tsetserukou con 4 falli, in campo Aliou contro la vecchia volpe Bjelic che trova la tripla, Burini mette la seconda di fila e time-out Bernareggio con il vantaggio affievolito a sole 5 lunghezze. Nardò prende fiducia arrivando al -2. Almansi con una personalità enorme trova la tripla dall’angolo: ossigeno puro. Cardani prende un tecnico, chiedendo un fallo di Bjelic, che converte il libero. Sempre il lungo serbo protagonista con un fallo a rimbalzo che manda Ka in lunetta trovando anche lui un solo libero. Petrucci è scatenato da tre ma la Vaporart è caparbia a rimbalzo e prende fallo ancora con ka che stavolta converte entrambi.  Botta e risposta con Coviello che trova l’ultimo canestro del quarto. Sfida tesissima 69-67.

ULTIMO QUARTO – Diciotto secondi di gioco e subito due falli fischiati ai reds, con entrambe le squadre che sprecano molto. Primi due punti dell’ultimo quarto segnati da Aromando. Quartieri risponde con una tripla delle sue e Ka fa una difesa monumentale per rimandare ancora Aromando e poi la tripla di Todeschini per il +10. Tsetserukou commette un’ingenuità in attacco spendendo il suo ultimo fallo con Ka che torna in campo. Aromando è illegale in questo quarto per il jumper dalla media che regala l’81-69. Tecnico a Laudoni, Petrucci in lunetta 81-70. Baldini è freddissimo a costruirsi un ottimo tiro dalla media per l’83-70 che costringe al minuto Nardò. I pugliesi trovano un 2+1 con Coviello in risposta al jumper di Baldini 85-74 con 2’05” sul cronometro. Quartieri è l’eroe di cui questa squadra ha bisogno quando serve e si regala una tripla spezza gambe ed un recupero difensivo da applausi che danno la palla a Bernareggio sull’ 88-74. Ultimo minuto Todeschini segna il jumper, Baldini va in lunetta 91-76. A 30” dalla fine Diouf trova il recupero che vuol diretempo scaduto! LA VAPORART BERNAREGGIO VINCE LA SUPERCOPPA CENTENARIO