Gara 2 di questa prima serie playoff tra la Vaporart Bernareggio e la Rekico Faenza. Dopo una scoppiettante gara-1 (88-83 per i reds) Bernareggio vuole mantenere il fattore campo in vista della trasferta emiliana di Venerdì. Coach  Cardani cambia leggermente il quintetto affidandosi a Ka, al posto di Tsetserukou, con Todeschini Aromando Laudoni e Baldini a completare.

PRIMO QUARTO – Partono forte i reds con due belle difese ed un canestro-fallo di Laudoni che regala il “primo sangue” ai padroni di casa. Qualche errore di troppo a rimbalzo, con Ka che commette fallo su Filippini, e dopo 3’ la partita è inchiodata sul 5-4, decisamente basso. Filippini punisce tutte le distrazioni sotto canestro andando sul 5-9 e costringendo Cardani al primo time out. Ci pensa Baldini dalla media a riportare i reds in corsa col controsorpasso firmato da Tsetserukou. Partita comunque tiratissima in questo quarto con nessuna delle due squadre capace di prendere il largo. Pierich tripla e jumper dalla media, liberi di Almansi ma distacco minimo tra le due formazioni (15-16). Una serie impressionante di canestri e fallo aggiuntivo, tripla di Gatti risposta di Testa e stoppata finale di Aromando che manda al primo riposo sul 24-26.

SECONDO QUARTO – Si riapre la partita con la tripla di Gatti macon i reds che girano molto bene palla costruendosi tiri puliti. Polveri bagnate per Faenza, 5’ senza segnare, con i reds che sfruttano anche la tripla di Baldini per un parziale di 10-0 non interrotto da minuti di sospensione. Si sbloccano gli ospiti con Petrucci mettendo fine alla striscia di Bernareggio dopo 6’. Risponde subito Almansi, tripla da distanza irreale, i primi due punti ai playoff di Giorgetti e time out chiamato da Serra sul +13 reds (41-28). Sospensione inutile visto che al rientro è ancora Laudoni, 1/2 dalla lunetta, ad aumentare il passivo ai danni di Faenza. E’ sempre il numero a 8 a capitalizzare il contropiede (12 punti) reds a +17 all’intervallo sul 49-32.

TERZO QUARTO – I Reds non hanno intenzione di mollare e rientrano carichi,frose fin troppo sprecando subito un paio di falli con Faenza che trova un mini parziale che riporta gli ospiti nella singola cifra di svantaggio. Minuto di Cardani e sveglia con tre triple di fila a firma Baldini-Todeschini-Laudoni. Faenza cavalca il buon momento di Testa ma si sveglia Tsetserukou, stoppata di rara bellezza, e due punti in sottomano per il 62-46. Testa si carica la squadra sulle spalle, 4 punti in fila, ottima difesa per Bernareggio che si ricarica in contropiede con una schiacciata d’applausi di Almansi che conclude il quarto 65-53.

ULTIMO QUARTO – Faenza non ha intenzione di gettare la spugna e si riporta rapidamente sul 67-57. Nonostante un attacco sotto rendimento, nella prima metà di questo quarto, i reds si muovono bene in difesa ma non a sufficienza per impedire il ritorno di Faenza fino al -7. Si sveglia Aromando che di forza strappa due punti che sono ossigeno puro ma non abbastanza per i reds che sono in uno stato di shock subendo sotto canestro e non riuscendo a scardinare la zona Emiliana in attacco. Non entra più nulla, Filippini porta a spasso Tsetserukou e con 4’ ancora sul cronometro è 69-66 (4-13 di parziale). Coach Cardani chiama minuto ma i reds continuano a litigare col canestro ma è Laudoni, provvidenziale con la tripla dall’angolo, a sbloccare Bernareggio. Anumba contro tripla immediata con Todeschini, nell’azione successiva bravo a guadagnarsi il fallo a favore. I reds continuano a tirare dall’angolo senza fortuna mentre Faenza piano piano, a suon di tiri liberi, arriva al -2 (72-70) con 1’30” sul cronometro. E’ Quartieri, eroe mitologico, che imbecca con coraggio una tripla che lancia sul +5 nell’ultimo minuto di gioco. Sempre Filippini in lunetta, preciso 2/2, che riporta sul -3 Faenza. Sanguinosa palla persa di Todeschini e con un solo possesso di distanza minuto di coach Serra. Grandissima difesa reds, attacco manovrato e tripla IRREALE pesantissima nelle mani di Baldini che con 17” sul cronometro regala virtualmente la partita ai reds. Il tempo per una serie di falli sistematici che servono solo ad aggiustare il punteggio finale. A Bernareggio finisce 79-74, doppio vantaggio per i reds che si giocheranno il primo match point questo venerdì a Faenza. 

TABELLINO:

Ka 2, Radchenko, Laudoni 20, Aromando 4, Todeschini 8, Tsetserukou 6, Quartieri 4, Trassini, Almansi 7, Baldini 18, Giorgetti 2, Gatti 8

Ufficio Stampa

Niccolò Arenella