Primo turno playoff ed esordio assoluto per i reds alla fase ad eliminazione diretta con avversaria Faenza. Coach Cardani decide di affidarsi al quintetto standard con Todeschini, Laudoni, Aromando, Baldini e Tsetserukou. I romagnoli sono facce conosciute al palareds avendoli già affrontati in due stagioni l’ultima solo due anni fa.

PRIMO QUARTO – Primi due punti di Aromando, risponde Faenza ma sono i reds a costruire il primo parziale di 6-0. Rubbini da 3 riporta a -1 Faenza ma la difesa e Tsetserukou riportano rapidamente i reds sul 10-5. I neroverdi non son squadra da prendere alla leggere e si riportano in partita operando anche il sorpasso sul 15-16 a 3’ dalla fine del quarto. Tripla di Quartieri e canestro di Ly-Lee 18 pari time-out Cardani. Radchenko manca la tripla mentre Faenza insacca i liberi del +2, prontamente pareggiati da altri due liberi di Quartieri. Finale pirotecnico con Quartieri e Almansi che mandano sul +3 Bernareggio che per colpa di una dormita difensiva concede il canestro finale a testa per il 24-23.

SECONDO QUARTO – Si riapre la partita con la tripla di Gatti ma i reds sembrano aver smarrito il flow, tante palle perse che Faenza raccoglie con facilità andando sul 29-32 con un arrabbiatissimo Cardani a chiedere minuto. Bernareggio tenta di recuperare un po’ di ritmo dalla difesa ma in attacco le maglie chiuse di Faenza abbassano il ritmo e rendono difficile la costruzione. Gli ospiti scappano mettendo cinque lunghezze di distanza per il 31-36 e con la tripla di Anumba massimo vantaggio sul +8. Aromando prima schiacciata volante a dare morale e poi due liberi per il 35-39. Air-o-mando in the zone altra schiacciata di prepotenza nel traffico con fallo: 7 punti di fila e -1! Laudoni altro higlights in contropiede e +1 reds con gli ospiti che rumoreggiano. E’ Faenza però a trovare l’ultimo tiro che chiude sul +1: 42-43.

TERZO QUARTO – I Reds non hanno intenzione di mollare e rientrano carichi trovando subito il vantaggio con Laudoni anche se dura poco con il controsorpasso di Faenza. Partita molto fisica in questo quarto con i giocatori durissimi a rimbalzo e in difesa vero spirito di come si giocano i playoff. La tripla del sorpasso la trova il capitano Baldini, Laudoni da sotto canestro di Ballabio ma risposta immediata di Aromando: 54-51 reds. Aromando si regala un’altra schiacciata irreale, i liberi di Ka (3/4 in due momenti diversi) mandano sul 61-50 con Faenza abulica sottocanestro e che si sblocca solo ai liberi. Testa, tripla con l’aiuto del ferro, riavvicina i romagnoli ricacciati indietro da Todeschini. Giorgetti manca l’ultimo tiro, attacco Faenza con fallo e canestro: 63-61.

ULTIMO QUARTO – Comincia nel modo peggiore, fallo di Gatti e canestro di Rubbini, con il vantaggio Faenza. Botta e risposta tra le due squadre con gli ospiti bravi a recuperare le sbavature reds ed andare sul +4 con minuto di Cardani. Liberi di Baldini per mantenere le quattro lunghezze ma l’attacco si è inceppato mancando di fluidità. Tsetserukou, assist Quartieri, per continuare a crederci e rimanere attaccati alla partita con 5’ ancora da giocare sul cronometro 70-75. Todeschini bomba pesantissima per tornare a -2 che vengono agganciati (77-77) con lo stesso numero 13 a convertire due liberi. La Vaporart non è concentrata a rimbalzo ne approfitta Rubbini per guadagnarsi rimbalzo e fallo e tornare in vantaggio. Laudoni (1/2) ai liberi non basta visto il bottino pieno dalla lunetta per Faenza, i reds non convertono in attacco ma all’ultimo minuto iniziano con palla in mano sotto di 3 (78-81). Todeschini, sempre lui, 80-81 con due possessi sul cronometro. Grandissima difesa reds, giù sulle gambe tutto cuore, recuperano il pallone e scattano in contropiede con Laudoni che converte il +1 con 14” sul cronometro. L’ultima difesa è da veri reds, Quartieri recupera palla scatta in contropiede converte i liberi e tiene palla in mano con 12” da giocare. Reds in lunetta con Todeschini, 86-81, Testa ottiene un canestro veloce e Faenza spende fallo per bloccare il cronometro ma non basta. Gara-1 è reds, a Bernareggio finisce 88-83. Gara 2 in programma Martedì.

TABELLINO:

Ka 6, Radchenko, Laudoni 12, Aromando 17, Todeschini 13, Tsetserukou 10, Quartieri 10, Trassini, Almansi 2, Baldini 13, Giorgetti, Gatti 5

Ufficio Stampa

Niccolò Arenella