I Reds tornano tra le mura amiche dopo la trasferta di Fiorenzuola. Ad attenderli questa sera c’è Olginate, squadra già affrontata con successo ad inizio stagione in Supercoppa. Coach Cassinerio decide di schierare in campo il quintetto composto da Cappelletti, Quartieri, Almansi, Di Meco e Anaekwe.

PRIMO QUARTO – Olginate va subito a segno con la tripla di Maspero. Bernareggio riesce a trovare finalmente il ritmo dopo qualche azione confusionaria con Quartieri per l’8-4. Cappelletti prova a spingere sull’acceleratore e porta a casa due tiri liberi prontamente trasformati. Gli ospiti rimangono in scia  grazie ai sette punti di fila di Okiljevic ma è ancora una volta Cappelletti a trovare il fondo della retina per il 17-11. I Reds trovano il massimo vantaggio sul 22-11 grazie ad un Quartieri che prima pesca in mezzo all’area Doneda e poi serve Almansi che punisce dalla lunga distanza in contropiede. Olginate esce nel miglior modo possibile dal timeout con i tre punti messi a segno da Negri ma Almansi non ci sta e risponde colpo su colpo per il 25-14 di fine primo quarto.

SECONDO QUARTO – Cassinerio attinge a piene mani dalla panchina e il secondo periodo si apre con la tripla di Beretta. Doneda viene richiamato in panchina dopo due falli commessi in rapida successione lasciando il campo ad Anaekwe. Si segna poco nei primi tre minuti della frazione, con tanti errori ed altrettanti palloni persi e sporcati da entrambe le parti. Bernareggio allunga la difesa, pressando fin dalla rimessa, portando ancora una volta gli ospiti all’errore. Grande impatto sulla partita da parte di Marra che prima cattura un rimbalzo e poi trasforma un tiro da oltre l’arco per il +12 sul 30-18. Gli uomini di coach Cilio continuano a sparare a salve dal perimetro ma i Reds sprecano più di qualche occasione nel tentare la fuga, lasciando spazio al rientro ospite con il canestro di Negri che vale il 35-29. Al rientro sul parquet dal timeout di coach Cassinerio è ancora una volta Olginate ad andare a segno, con il -4 firmato Baparape. Nel momento del bisogno ci pensa capitan Quartieri a suonare la carica con il palleggio, arresto e tiro dalla media che ricaccia indietro gli avversari. Baparape si conferma però una spina nel fianco trovando l’appoggio, e il fallo, in contropiede a pochi secondi dalla fine per il 39-37 di fine primo tempo.

TERZO QUARTO – Bernareggio parte forte con il solito Quartieri che prima va a segno dalla lunetta e poi serve due assist, per Anaekwe prima e per Cappelletti poi, con il tabellone che recita 46-40. Le due triple in rapida successione del solito Baparape e Cucchiaro riportano la situazione in parità a metà della terza frazione. I Reds riescono finalmente a muovere di nuovo la retina con Di Meco, mettendo fine al parziale di Olginate. Le polveri continuano però ad essere bagnate con tanti errori nel pitturato. È ancora una volta Quartieri a smuovere le acque con i liberi che riportano i Reds avanti di una sola lunghezza ad un minuto dalla fine. La preghiera di Brambilla da metà campo è corta e così si chiude la frazione con il punteggi di 51-50.

QUARTO QUARTO – Olginate ritorna in campo con le marce alte e un mini break di 0-5 costringe coach Cassinerio a fermare subito la partita. Si allarga ulteriormente la forbice in seguito all’antisportivo fischiato a Cappelletti, con Baparape a segno dalla linea della carità per il 51-57. I Reds riescono a sbloccarsi con Di Meco che porta a casa il bottino pieno dal viaggio in lunetta. Nemmeno a dirlo, la scossa per l’ennesima volta la dà il capitano con la prima tripla a segno nella sua serata. Botta e risposta con gli ospiti che provano l’allungo con Cucchiaro e con Di Meco che accorcia le distanze. Ci sempre Quartieri ad inventare in attacco con con una tripla e, con due autentiche magie più che due assist, porta Bernareggio sul 68-69. Cucchiaro è scatenato e consegna ai suoi un possesso pieno di vantaggio. Chi lo è più di lui però è Daniele Quartieri che tira fuori dal cilindro un canestro dalla lunga distanza che vale la parità sul 71-71 a 14 secondi dalla fine. Cucchiaro, nell’ultimo possesso, va via ad Anaekwe e trova il canestro del sorpasso ad un secondo dalla fine.

Nell’ultimo possesso Bernareggio non riesce a trovare il tiro con Di Meco e il tabellone recita alla sirena finale il punteggio 71-73.

Colussa 1, Di Meco 6 , Anaekwe 8, Marra 5, Quartieri 19, Doneda 4, Beretta 3, Almansi 16, Adamu, Pirola, Cappelletti 9