Turno infrasettimanale in questa diciannovesima giornata con la Vaporart Bernareggio impegnata nella trasferta al Palacremonesi di Crema.

Padroni di casa che hanno ufficializzato settimana scorsa il ritorno di Liberati e che si preparano a dar battaglia alla prima della classe.

Coach Cardani schiera il quintetto già visto sabato con Todeschini, Laudoni, LAmansi, Gatti e Diouf.

Parte fortissimo Gatti autore di 5 punti nel primo minuto di gioco che danno subito i primo parziale reds.

Crema però non ha intenzione di stare a guardare andando fortissimo a rimbalzo offensivo e portando a casa due falli.

Un paio di palle perse di troppo riportano sotto Crema ma la Vaporart riprende subito il filo con Laudoni che segna e prende falli.

Diouf casca nella trappola di Antonelli commettendo subito due falli che costringono Cardani al cambio con Saini.

La Vaporart comincia ad aver troppa fretta di andare a canestro e spreca un paio di buone occasioni fino alla tripla di Laudoni per il 6-11.

Crema guadagna il bonus ma Quartieri decide di salire in cattedra ed il primo tiro è una bomba dalla lunghissima distanza per il +7 reds.

Crema continua a segnare solo dalla lunetta mentre i reds “cavalcano” Quartieri che segna due in acrobazia da sotto canestro seguiti da una splendida tripla open di Radchenko: +11 reds.

Laudoni battaglia da sotto raccogliendo due punti di forza  rimbalzo mentre la difesa redde magistrale a non concedere niente Crema.

Liberati riesce comunque a trovare una tripla punendo la prima distrazione reds e primo quarto che si chiude sul 14-21.

Crema torna subito in campo attaccando come leoni e piazzando un parziale di 6-2 interrotto solo dalla tripla dall’angolo di Todeschini.

I padroni di casa cercano di aumentare il ritmo andando però fuori giri e permettendo a Saini di convertire due facili da sotto.

Entra in partita anche Almansi con una tripla aprendo un parziale, continuato dai liberi di Saini di 7-0.

Del Sorbo non ci sta e trova da tre punti il -8 prontamente ricacciato indietro dalla tripla di Gatti.

Saini è monumentale in entrambe le fasi del campo in questo quarto subendo prima il fallo in attacco e poi trovando due liberi nell’azione successiva.

Scambio di cortesie Liberati-Laudoni ma Antonelli si libera da fuori per un’altra tripla: 29-40.

Saini commette il terzo fallo, sfondamento dubbio, dovendo lasciare il campo a Ka in un momento in cui i reds ballano permettendo a Crema di tornare sul -9 con Cardani che chiama il primo time.out.

Vecerina entra di prepotenza col sotto mano di sinistro, Almansi manca la tripla open dall’angolo entrando nell’ultimo minuto.

Ka trova due punti da sotto di forza ma commette poi fallo in difesa su Antonelli: secondo fallo e cambio con Gatti in un inedito quintetto molto piccolo con lo stesso Gatti in posizione da 5.

Antonelli mette il primo, sbaglia il secondo ma Crema riesce a prendere il rimbalzo servendo lo stesso Antonelli che da 3 fissa sul 37-42.

Ultima azione per i reds con Almansi pescato in angolo che trova la tripla dall’alto coefficiente di difficoltà con la prima metà di partita che va in archivio sul 37-45.

Curiosità statistica i reds nel primo tempo chiudono con lo stesso numero di canestri sia da 2 che da 3, 8, ma con una percentuale migliore dalla lunga distanza con un 67%.

Secondo tempo che si apre con un botta e riposta Antonelli Todeschini e con Vecerina che sfrutta una palla persa di Diouf per andare in contropiede.

Modou non si fa scoraggiare e risponde cn una schiacciata volante delle sue da applausi.

Sempre Diouf è bravo ad appoggiare due punti comodi su imbeccata di Laudoni ma Crema comincia a raddoppiare sistematicamente su Todeschini mandandolo in difficoltà. Tripla di Fabi e tripla di Vecerina con Crema che arriva al -1 e minuto di sospensione obbligatorio per i reds.

MInuto che non cambia l’inerzia con Restelli che forza da due e Brambilla che trova il primo vantaggio Crema.

Laudoni si carica la squadra sulle spalle riportando il vantaggio minimo, da sotto canestro, ma i reds non riescono a infilare un mini parziale in grado di dare un po’ di respiro.

Fabi dalla lunetta firma il controsorpasso ma il solito Laudoni dice no.

Antonelli si becca un tecnico per offese al pubblico ospite, a seguito di un infortunio del giocatore, con Todeschini che dalla lunetta converte.

Atmosfera tesissima ora al PalaCremonesi con Crema che perde palla e Saini che subisce fallo, in bonus, andando in lunetta e segnando due liberi che ridanno il +4 a Bernareggio.

Todeschini, sempre dalla lunetta, ne infila altri due mentre Laudoni ruba palla in contropiede: 8-0 di parziale e time out Crema.

Radchenko commette fallo ma Forti dalla linea della carità converte solo uno dei due liberi mentre Laudoni spalle a canestro fa il bello ed il cattivo tempo con due punti da sotto. C’è il tempo per due punti in rovesciata di Forti a tempo scaduto per il 59-66.

Ultimo quarto che parte con una serie di errori da entrambe le parti con Saini che riesce però a insaccare i primi due da sotto e anche un ottimo jumper dall’angolo.

Quartieri guadagna fallo dando la possibilità ai reds di allungare. Tecnico fischiato a Del Sorbo per proteste e Tofìdeschini chirurgico dalla lunetta. Diouf rientra in campo subito con due punti per il 9-0 di parziale, interrotto però da Del Sorbo in acrobazia.

Ci pensa Gatti da tre punti a ricacciare indietro il tentativo cremasco e con Diouf che vola al ferro è +16 Vaporart.

Crema mette due punti (più libero) ma ancora Diouf si fa trovare pronto sotto canestro.

Serie di “dentro fuori” per i reds che commettono qualche palla persa di troppo con Crema che cerca di farsi sotto ai -13.

Laudoni trova prima i due punti poi ruba il pallone in difesa e lancia Saini in contropiede che porta a casa canestro e fallo per un gioco da tre punti per il 67-85 che fa esplodere i tifosi ospiti.

Sempre Stefano trova i canestro del +20 prima di sedersi in panchina in un incontro che ormai non ha più molto da dire. Tripla di Gatti per il +23 e spazio per l’esordio di Pirotta e Marelli in ultimi due minuti di gioco dal puro valore statistico.

Al Palacremonesi finisce 73-95. Fieno in cascina per la Vaporart in vista della sfida di sabato contro Olginate.

TABELLINO:

Stefano Laudoni 24 (10/17, 1/3), Federico Saini 17 (5/7, 0/0), Patrick Gatti 14 (1/2, 4/4), Gian paolo Almansi 11 (1/3, 3/4), Baye modou Diouf 10 (5/5, 0/0), Davide Todeschini 9 (1/1, 1/4), Daniele Quartieri 5 (1/3, 1/2), Vladyslav Radchenko 3 (0/1, 1/1), Alioune Ka 2 (1/2, 0/0), Lorenzo Restelli 0 (0/1, 0/1), Giulio Pirotta 0 (0/1, 0/0), Federico Marelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 14 – Rimbalzi: 35 6 + 29 (Federico Saini 8) – Assist: 27 (Davide Todeschini 11)

Ufficio Stampa

Niccolò Arenella