Nemmeno tre giorni e ritorno in campo per la Vaporart Bernareggio che affronta, nuovamente in casa, i Fiorenzuola Bees. Emiliani impantanati nella zona playout mentre una vittoria assicurerebbe matematicamente i playoff ai reds. Torna in formazione Baldini, 100 presenza in B con i reds, e coach Cardani lo schiera subito in quintetto assiema ad Aromando, Todeschini, Laudoni e Tsetserukou.

PRIMO QUARTO – Proprio Baldini ad inaugurare il match per i reds ma con Fiorenzuola che alza subito il ritmo, specialità della casa, per tentare d’iniziare un primo gap stoppato però da Tsetserukou. Botta e risposta tra le due squadre, ritmo altissimo, con Cardani a chiedere minuto sul 7-8 deluso dall’attitudine difensiva dei suoi ragazzi. Sempre colpo su colpo con Fiorenzuola che va anche a +4 ma reds che oltre che a sparacchiare da dietro l’arco non riescono a difendere con convinzione. Ci pensa Almansi con la tripla dall’angolo a rianimare i reds che comunque commettono l’ennesimo fallo in ripiegamento difensivo. Laudoni strappa un canestro di forza agganciando il 16-16 ma il secondo fallo, consecutivo, lo spedisce in panchina. I reds riescono con Gatti a trovare gli ultimi punti di un quarto che si spegne sul 20-19.

SECONDO QUARTO – Grande nervosismo nella seconda frazione e primi tre minuti di gara con i reds che riescono a mettere qualche punto di vantaggio. Fiorenzuola sfrutta comunque molto bene le sue occasioni tornando in scia e facendosi sotto sul 26-24 sfruttando soprattutto i tanti falli fischiati. Quartieri trova la tripla dall’angolo ma Adamu concede un gioco da tre a Timperi che pareggia i conti. Quartieri sale in cattedra con un paio di triple spezza gambe e tanta garra difensiva che permettono di allungare fino al 36-31. Ricci beffa Ka in post, Aromando mette apposto i conteggi andando due volte a canestro di prepotenza in pieno stile Aro. Fowler tripla dall’angolo e ultima azione ancora per Fiorenzuola che trova canestro e fallo con Ricci che impatta il quarto sul 40-40.

TERZO QUARTO – L’intervallo lungo non spegne l’ardore della partita che però vede l’inizio del secondo tempo con delle percentuali bassissime da entrambe le parti, in 3’ solo 4-5. Aromando tira la carretta con un long-two e con un’ottima tripla che mantiene il +4 (53-49). Tsetserukou conquista di prepotenza due canestri consecutivi, Fiorenzuola converte e ci pensa Ka a mantenere le sei lunghezze di vantaggio. Allodi è bravo a farsi trovare sempre pronto in area e a far rosicchiare punti agli emiliani che ritornano sul -3. Il solito Kyril guadagna falli e segna dalla lunetta con i reds che hanno anche in mano l’ultimo tiro del quarto che Gatti trasforma in due liberi presi velocemente che lasciano a Brighi l’ultima sortita vincente: 63-58. 

ULTIMO QUARTO – Cominciano in salita gli ultimi 10’ con la tripla di Timperi che rilancia le ambizioni emiliane ed il pareggio di Galli. Aromando, in piena hero mode, rimanda a +2 i reds e con i liberi di Tsetserukou, anch’esso on fire, il punteggio è 66-63. Bracci segna e Timperi va in lunetta, 2/2, per il sorpasso emiliano. Laudoni, controsorpasso, ed allungo sempre con il numero 8 che è ossigeno puro per i reds. Gatti, deciso e cattivo agonisticamente, 72-67 ma tecnico per proteste fischiato allo stesso 44 sull’azione successiva mandano in lunetta Fiorenzuola. Allodi, sempre lui, riporta il -2 e con la tripla sbagliata da Laudoni gli ospiti si fiondano in attacco e trovano il -1 (1/2 di Allodi). Laudoni si fa perdonare di prepotenza e il tempo scorre con solo 2’ sul cronometro fino al canestro dello stesso Laudoni (76-71). Tsetserukou canestro nel traffico ma in difesa commette un antisportivo pericoloso sul +4. I reds riprendono il pallone, serie di errori offensivi e rimbalzi d’attacco reds. Fiorenzuola va per la tripla ma sbaglia lanciando in contropiede Aromando che schiaccia di prepotenza per l’ 80-74 finale.

TABELLINO

VAPORART BERNAREGGIO

Ka 6, Ghedini, Laudoni 18, Aromando 19, Todeschini, Tsetserukou 18, Quartieri 6, Almansi 5, Baldini 2, Giorgetti, Adamu, Gatti 6.

Ufficio Stampa

Niccolò Arenella