Seconda giornata di campionato e debutto stagionale al PalaReds per la Vaporart Bernareggio che, nella prima giornata, ha avuto la meglio su Torrenova. Avversari di oggi la Green Basket Palermo, reduce da una sconfitta contro Agrigento ma che lo scorso anno ben han figurato nel girone A. Vaporart senza Tsetserukou infortunatosi in allenamento.

Quintetto fisso per coach Cardani che schiera Todeschini, Baldini, Laudoni, Aromando e Diouf.

Una partita che nella prima frazione vede subito i reds cercare di scappare in avanti costringendo all’inseguimento i green. Percentuali basissime soprattutto dall’arco per entrambe le squadre con Bernareggio inchiodata al 30% ma solamente grazie a due tiri dall’arco sul finale del secondo quarto. A far la parte del leone in attacco è il solito Laudoni che, al giro di boa, fa segnare 15 punti a referto. Il solco si fa importante già al 20’ con i reds avanti di 19 lunghezze sul 44-25.

Secondo tempo che parte sull’identico spartito con i reds a fare la lepre e Palermo ad inseguire. La gara rapidamente diventa un mero esercizio statistico con Bernareggio che chiude il terzo quarto con un parziale di 26-14 che manda virtualmente ai titoli di coda la partita. L’ultimo quarto infatti non vede una reazione di Palermo, con Cardani che da spazio ai suoi giovani, con la partita che si chiude sul 91-71.

Monumentale la prova di Laudoni, autore di 24 punti, e vero mattatore della serata.

 

Ufficio Stampa

Niccolò Arenella