Ritorno tra le mura amiche per la Vaporart Bernareggio di coach Cardani che affronta la sorprendente Virtus Ragusa. Partita decisiva, in termini di classifica, per capire quali saranno le squadre per la prossima fase a orologio. Quintetto base composto da Todeschini, Baldini, Gatti, Ka e Diouf.

PRIMO QUARTO – Partita subito molto agguerrita con la difesa siciliana che mette subito in difficoltà i reds e con Idrissou a conquistarsi il primo gioco da tre punti del match e parziale di 0-5, terminato da due punti di Diouf. Primi minuti di gioco in cui la Vaporart fa una fatica tremenda ad entrare in partita con Baldini che tenta di ridurre il gap sul -3 (7-10). L’attacco comincia a guadagnare falli, complice un’ottima difesa di squadra, in una partita che comincia ad accendersi. Ragusa sparacchia da fuori mentre i reds sono chirurgici in una straordinaria prova di forza in area guadagnandosi anche l’ultimo tiro del quarto con Tsetserukou che converte gli ultimi due punti di un controparziale di 7-0, per il 16-13.

SECONDO QUARTO – La difesa è decisamente la chiave anche in questo quarto e grazie al primo recupero si concretizza la tripla di Almansi dalla parte opposta. Il ritmo è decisamente in crescita e dopo la super schiacciata di Chessari è Gatti a trovare la tripla da applausi: 24-17. I reds tentano l’allungo con un altro parziale importante di 12-0 che costringe coach Bocchino al time-out sul 30-17. Ingenuità di Diouf che regala un gioco da 4 a Iannelli  che riporta lo svantaggio Ragusano al -10. L’inerzia del match comunque non cambia con gli ospiti che non riescono a ricostruire percentuali solide e con i reds, fortissimi a rimbalzo, a riallungare sul +15 grazie alla tripla di Todeschini. Ultimi 14” del quarto e palla a Ragusa con Iannelli che incastra la tripla nel ferro. A metà partita è 38-24.

TERZO QUARTO – Parte fortissimo Ragusa che nei primi tre minuti di gioco trova il parziale che era mancato precedentemente con un 4-11 che costringe Coach Cardani al minuto. Aromando tenta di arginare l’emorragia ma gli ospiti sembrano avere una marcia in più risalendo rapidamente fino al 44-40. Ragusa comincia a diventare imprecisa e grazie ai tiri liberi Bernareggio riesce a rimettere qualche punto di vantaggio sul +8. Vantaggio in doppia cifra con una super schiacciata volante di Diouf, assist Todeschini per la Vaporart che sembra aver passato il momento peggiore terminando il quarto sul +13: 54-41.

ULTIMO QUARTO – Tsetserukou con un passo di danza sigla i primi due punti del quarto con Kitsing, ai liberi, a regolare i conti. La stanchezza comincia a farsi sentire con le statistiche che scendono impietosamente per i reds con i siciliani che ne approfittano, grazie alla tripla di Kitsing, per tornare addirittura sul -6 con 6’ ancora sul cronometro. Bernareggio è altamente imprecisa in attacco, anche se spietata in difesa quando serve, non riuscendo a costruirsi tiri puliti finendo ad affidarsi alla classe di Aromando per scollinare i 60 punti. Diouf lotta come un leone sotto canestro e converte due liberi che sono ossigeno puro per il 63-54. Ragusa non ha alcuna intenzione di tornare in Sicilia a mani vuote rosicchiando un parziale di 0-4. Ma il solito Diouf trova il gancio che porta i reds ad un minuto dalla vittoria, Ragusa riesce comunque a convertire i due punti dopo una baraonda offensiva e 45” +5 reds. A chiudere la partita, quando meno te lo aspetti, è la tripla di Quartieri che si sblocca nell’ultimo minuto di gioco regalando un successo pesantissimo per la Vaporart. Al PalaReds finisce 70-60 prossimo appuntamento settimana prossima a Bologna.

TABELLINO

VAPORART BERNAREGGIO

Ka, Diouf 15, Ghedini, Radchenko, Aromando 8, Todeschini 8, Tsetserukou 14, Quartieri 3, Trassini, Almansi 3, Baldini 9, Gatti 10.

VIRTUS RAGUSA

Chessari 10, Idrissou 3, Mastroianni 11, Iurato 4, Kitsing 8, Sorrentino 6, Salafia 3, Canzonieri, Stefanini 7, Simon, Ianelli 6.

Ufficio Stampa

Niccolò Arenella